spacer.png, 0 kB
Orari

Sante Messe

- Feriale: 8.30 - 18.00
- Prefestiva: 18.00
- Festiva: 7.30 - 9.00 - 10.30 - 18.00

Catechesi

Elementari
- Prima e Seconda (ACR): Sabato (ogni 15 Giorni)
- Terza: Giovedì 17:00 - 18.15
- Quarta: Martedì 17:00 - 18:15
- Quinta: Venerdì 17:00 - 18:15
Medie
- Prima: mercoledì 17,00 -18:00
- Seconda e Terza (Sirio): Venerdì ore 20:45
Adolescenti
- Lunedì alle ore 21,00
18/19 enni
- Lunedì alle ore 21.00

Parrocchia

Segreteria parrochiale

- Da Lunedì a Venerdì dalle 9:00 alle 11:00 - dalle 17.00 alle 19.00
- Sabato dalle 9:00 alle 11:00

Oratorio

Il bar dell'oratorio è aperto i seguenti giorni con i seguenti orari:

- Lunedì dalle 20:30 alle 23:00
- Martedì dalle 20:30 alle 23:00
- Mercoledì dalle 20:30 alle 23:00
- Giovedi dalle 20:30 alle 23:00
- Venerdì dalle 20:30 alle 23:00
- Sabato dalle 14:30 alle 16:30 e dalle 20:30 alle 23:00
- Domenica dalle 14:30 alle 19:00

Segreteria dell'Oratorio

- Lunedì dalle 20:45 alle 22:00
- Martedì dalle 16:30 alle 18:00
- Mercoledì dalle 16:30 alle 18:00
dalle 20:45 alle 22:00
- Giovedì dalle 16:30 alle 18:00
- Venerdì dalle 16:30 alle 18:00

Battesimi

Ogni prima domenica del mese

Percorso di preparazione al matrimonio cristiano

Sono aperte le iscrizioni in segreteria parrocchiale.
Il corso inizierà Domenica 26 Gennaio 2014.

 

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home arrow Comunità Pastorale
Comunità Pastorale
Santa Pasqua 2014 PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   

L'augurio del nostro parroco

Pasqua di Resurrezione 2014

La gioia del Vangelo: Cristo è Risorto!

San Paolo afferma che lo Spirito Santo di Dio abita in noi; è questo Spirito d'Amore che ci fa appartenere a Cristo; solo con questo Suo Spirito potremo vivere per sempre, perché noi siamo fatti per la vita, per la risurrezione, non per la morte. Rimaniamo colpiti particolarmente dalla frase detta da Gesù davanti alla tomba dell'amico Lazzaro "Togliete la pietra!". Cosa può significare questo comando di Gesù? Togliere la pietra allora come è da intendere? Per venire fuori dal nostro sepolcro, occorre rotolare via questa pietra. La pietra è tutto ciò che uccide il nostro cuore e lo calcifica al punto da non farlo più essere un cuore che ama, capace di riflettere l'Amore ricevuto da Dio e da donare agli altri. La pietra è ciò che imprigiona lo Spirito Santo di Dio e lo sigilla dentro noi stessi sotto chiave, chiudendolo come in una cassaforte a combinazione che custodisce solo per sé il proprio contenuto.
La pietra rappresenta i nostri dubbi e le nostre incredulità davanti ad un Gesù che ha vinto la morte dell'amico Lazzaro e anche quella di ciascun uomo (quanti cristiani esistono anche oggi che non credono nella risurrezione dopo la morte, increduli come San Tommaso). La pietra coincide con il nostro peccato, che si intromette tra noi e Dio separandoci, allontanandoci da Lui con l'intento di farci marcire e imputridire per sempre. La pietra concretizza il nostro egoismo che ci chiude in noi stessi, non ci fa essere pienamente liberi tanto da farci morire eternamente.

Leggi tutto...
 
Esercizi Spirituali 2014 PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   

Il programma completo è pubblicato su "La Voce di Sovico" oppure clicca su PROGRAMMA ADULTI oppure su PROGRAMMA RAGAZZI - ADOLESCENTI - GIOVANI

 
Comunita' Pastorale PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   

Abbiamo pubblicato il Verbale della riunione del Consiglio Pastorale della Comunità pastorale del 29 Ottobre 2013. Per leggerlo CLICCA QUI.

 
Anno della Fede PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   

 
Avvento 2013 PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   

La parola del Parroco per l'Avvento

ATTESA AVVENIMENTO E CURA

"Attesa, avvenimento e cura": sono le tre parole che mi piace pensare come indicazione di un cammino che ci è chiesto di fare insieme in questo avvento 2013.
Certamente l'Avvento ci parla di "attesa". Tutti abbiamo in cuore delle piccole o grandi attese.
Per qualcuno è l'attesa di un lavoro; per altri è l'attesa di un po' di salute. Per qualche coppia di giovani fidanzati è l'attesa di poter finalmente fare famiglia, per qualche coppia di sposi sarà l'attesa di un bimbo a lungo desiderato …. Tutte attese sacrosante.
Ma l'Avvento viene ogni anno a ricordarci che c'è un'attesa più grande che dà senso e illumina ogni altra attesa. Siamo in attesa di incontrare Dio, di poterlo vedere "faccia a faccia". L'Avvento è qui ogni anno a ricordarci che noi siamo fatti per incontrare il Signore. Le inquietudini che portiamo dentro, solo allora troveranno una risposta.
C'è sempre un "di più" a cui dobbiamo tendere: guai a noi se non attendessimo più nulla! Non dimentichiamo che in ogni S. Messa diciamo di essere in attesa della "Sua venuta".
Anche se probabilmente l'Avvento è nato per ricordarci della venuta finale di Cristo di cui ci parlano le scritture delle prime settimane di questo tempo liturgico, di fatto è diventato lungo i secoli, il tempo "forte" in cui i cristiani si preparano a fare memoria all'Avvenimento dell'Incarnazione del Signore.
Questo Avvenimento che S. Giovanni nel Vangelo riassume con le parole: "E IL VERBO SI E' FATTO CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZO A NOI", non è semplicemente un fatto storico di cui alcuni hanno avuto la fortuna di farne esperienza, ma è un Avvenimento che ci riguarda, chiama in causa la nostra libertà.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 51
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB