spacer.png, 0 kB
INFORMAZIONI

Cos'è SANSONE

MODULO ISCRIZIONE
ORATORIO - Minorenni

MODULO ISCRIZIONE
ORATORIO - Maggiorenni

ORARI

Sante Messe

- Feriale:
Lunedì, Mercoledì e Venerdì ore 8.30
Martedì e Giovedì ore 18:00
- Prefestiva: 18.00
- Festiva: 9.00 - 10.30 - 18.00

Catechesi anno 2019/2020

Elementari (ore 16,45 - 18,00)
- Lunedì: Seconda elementare.
con inizio il 18 Novembre 2019
- Martedì: Quarta elementare.
- Mercoledì: Terza elementare.
- Giovedì: Quinta elementare.

Medie

- Prima: venerdì 17,00 -18:15
- Seconda e Terza: venerdì 18.30 - 19,45

Adolescenti (1^-2^-3^ sup.)
Venerdì 21,00 - 22,00
Sempre a Sovico

18/19enni e giovani:
Mercoledì ore 21,00 a Biassono

Parrocchia

Segreteria parrochiale

- Da Lunedì a Sabato (e prefestivi):
dalle ore 09.00 alle ore 11.00

- Martedì e Mercoledì:
dalle ore 17.00 alle ore 19.00

Oratorio

Il bar dell'oratorio è aperto i seguenti giorni con i seguenti orari:
- Lunedì dalle 20:30 alle 23:00
- Martedì dalle 20:30 alle 23:00
- Mercoledì dalle 20:30 alle 23:00
- Venerdì dalle 20:30 alle 23:00
- Domenica dalle 14:30 alle 19:00

Nel periodo della Catechesi, dalle ore 16:30 alle 18:00

Segreteria dell'Oratorio

Da Lunedì a Venerdì
dalle ore 17:00 alle ore 18:00

Battesimi

Ogni prima domenica del mese

Percorso di preparazione al matrimonio cristiano

Da stabilire

 

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home
Il Vangelo della Domenica - 16 Febbraio 2020

PENULTIMA DOMENICA

DOPO L'EPIFANIA

‚ú† Lettura del Vangelo secondo Giovanni (Gv 8.1-11)In quel tempo. Il Signore Gesù si avviò verso il monte degli Ulivi. Ma al mattino si recò di nuovo nel tempio e tutto il popolo andava da lui. Ed egli sedette e si mise a insegnare loro. Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e gli dissero: «Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio. Ora Mosè, nella Legge, ci ha comandato di lapidare donne come questa. Tu che ne dici?». Dicevano questo per metterlo alla prova e per avere motivo di accusarlo. Ma Gesù si chinò e si mise a scrivere col dito per terra. Tuttavia, poiché insistevano nell’interrogarlo, si alzò e disse loro: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei». E, chinatosi di nuovo, scriveva per terra. Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più anziani. Lo lasciarono solo, e la donna era là in mezzo. Allora Gesù si alzò e le disse: «Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?». Ed ella rispose: «Nessuno, Signore». E Gesù disse: «Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in poi non peccare più».

TUTTE LE LETTURE

 
11 febbraio 2020 - Giornata Mondiale del Malato
Scritto da Roberto   

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO PER LA XXVIII GIORNATA MONDIALE DEL MALATO

«Venite a me, voi tutti che siete stanchi e

oppressi, e io vi darò ristoro» (Mt 11, 28)

Cari fratelli e sorelle,
1. Le parole che Gesù pronuncia: «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro» (Mt 11,28) indicano il misterioso cammino della grazia che si rivela ai semplici e che offre ristoro agli affaticati e agli stanchi. Queste parole esprimono la solidarietà del Figlio dell’uomo, Gesù Cristo, di fronte ad una umanità afflitta e sofferente. Quante persone soffrono nel corpo e nello spirito! Egli chiama tutti ad andare da Lui, «venite a me», e promette loro sollievo e ristoro. «Quando Gesù dice questo, ha davanti agli occhi le persone che incontra ogni giorno per le strade di Galilea: tanta gente semplice, poveri, malati, peccatori, emarginati dal peso della legge e dal sistema sociale oppressivo... Questa gente lo ha sempre rincorso per ascoltare la sua parola – una parola che dava speranza» (Angelus, 6 luglio 2014). Nella XXVIII Giornata Mondiale del Malato, Gesù rivolge l’invito agli ammalati e agli oppressi, ai poveri che sanno di dipendere interamente da Dio e che, feriti dal peso della prova, hanno bisogno di guarigione. Gesù Cristo, a chi vive l’angoscia per la propria situazione di fragilità, dolore e debolezza, non impone leggi, ma offre la sua misericordia, cioè la sua persona ristoratrice. Gesù guarda l’umanità ferita. Egli ha occhi che vedono, che si accorgono, perché guardano in profondità, non corrono indifferenti, ma si fermano e accolgono tutto l’uomo, ogni uomo nella sua condizione di salute, senza scartare nessuno, invitando ciascuno ad entrare nella sua vita per fare esperienza di tenerezza.

Leggi tutto...
 
2 Febbraio 2020 - Giornata per la vita
Scritto da Roberto   

Messaggio del Consiglio Episcopale Permanente

per la 42ª Giornata Nazionale per la Vita

2 febbraio 2020

Aprite le porte alla Vita

Desiderio di vita sensata
1. “Che cosa devo fare di buono per averela vita eterna?”(Mt 19,16). La domanda che il giovanerivolge a Gesù ce la poniamotutti, anche se non sempre lalasciamo affiorarecon chiarezza: rimane sommersadallepreoccupazioniquotidiane. Nell’anelito di quell’uomotraspare il desiderio di trovare un senso convincente all’esistenza. Gesù ascoltala domanda, l’accogliee risponde:“Se vuoi entrarenella vitaosserva i comandamenti”(v. 17).La risposta introduce un cambiamento –da averea entrare–che comportaun capovolgimento radicale dello sguardo: la vita non è un oggetto da possedereounmanufattoda produrre, è piuttosto una promessa di bene, a cui possiamo partecipare, decidendo di aprirle le porte.Così la vita nel tempoè segno della vita eterna, che dicela destinazione verso cui siamo incamminati.

Leggi tutto...
 
Festa della Famiglia 2020
Scritto da Roberto   

FESTA DELLA FAMIGLIA

Chiesa parrocchiale di Sovico
e Oratorio di Sovico.

26 Gennaio 2020


Clicca sull'immagine

 
CantaOratorio 2020
Scritto da Roberto   

CANTAORATORIO

Tradizionale rassegna canora, arrivata all'ottava edizione.
Oratorio San Giuseppe di Sovico.
Salone San Giovanni Paolo II

26 Gennaio 2020


Clicca sull'immagine

 
Gennaio 2020
Scritto da Roberto   

FALO' DI SANT'ANTONIO

Oratorio di Sovico - 19 Gennaio 2020

FESTA DI SAN SEBASTIANO

Santo Patrono della Polizia Locale
Parrocchia di Sovico - 19 Gennaio 2020

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 6 di 22
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB